RUN FOR MEM

Vieni a correre con noi il 29 gennaio?
L’Unione delle Comunità ebraiche Italiane assieme alla Comunità Ebraica di Milano organizzano la sesta edizione della Run For Mem, Corsa non competitiva, in occasione del Giorno della Memoria.
L’idea è di affermare la vita, che continua nonostante tutti i tentativi, perpetrati nel corso dei secoli, di sterminare gli Ebrei, cosi come altre popolazioni, con genocidi e massacri.
Incontro a Piazza E. J. Safra dalle ore 9.00. Partenza della Corsa alle 10.30.

Per TUTTI i partecipanti alla Corsa “Run for Mem” è necessario compilare il modulo al seguente link ISCRIZIONI

VEDI IL PERCORSO QUI

Se vuoi correre, o anche solo camminare, vieni con noi attraverso un percorso nel quale incroceremo la Storia!

LOCANDINA

Giorno della Memoria – Saluzzo

Giorno della Memoria
Città di Saluzzo

In ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti

LOCANDINA

Voci dalla Memoria – Chieri

GIORNO DELLA MEMORIA
“VOCI DALLA MEMORIA”
A Chieri le iniziative per “fare memoria” attraverso parole e suoni

Tutte le iniziative sono ad ingresso libero.
Per informazioni: 011/9428400, biblioteca@comune.chieri.to.it

Venerdì 27 gennaio, alle ore 10,30, commemorazione ufficiale presso la Stele in via Nostra Signora della Scala al civico 43, alla presenza del Sindaco Alessandro Sicchiero e del Presidente del Consiglio comunale Federico Ronco. La Stele, opera del chierese Silvio Vigliaturo, vuole ricordare il secondo cimitero ebraico di Chieri, che restò in funzione dal 1830 al 1878 circa.

Mercoledì 1 febbraio, alle ore 21,00, il prof. Bruno Maida dell’Università di Torino terrà la relazione “1943. L’avvio delle deportazioni dall’Italia”, ricostruendo la situazione italiana nell’autunno-inverno 1943-44, quando con l’occupazione tedesca e la nascita della Repubblica sociale italiana vennero attuati i provvedimenti volti alla persecuzione degli ebrei (stranieri e italiani) e degli oppositori politici, deportati nei campi della galassia concentrazionaria e avviati verso la macchina dello sterminio.
L’incontro, introdotto da Enrico Manera, fa parte del ciclo di appuntamenti dedicato al Calendario civile promosso dal Comune di Chieri in collaborazione con Istoreto.
Commenta il Sindaco Alessandro SICCHIERO: «Il 27 gennaio, il Giorno della Memoria, è una delle date fondamentali del nostro calendario civile. È il Giorno in cui ricordiamo la Shoah, la vergogna delle leggi razziali, le colpe e le complicità del nostro Paese che si alleò con i nazisti. È il Giorno in cui commemoriamo e onoriamo le vittime dei lager, scomparse a milioni nel buco nero più profondo della Storia. Come ha affermato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Giorno della Memoria ci invita “a prevenire e combattere, oggi e nel futuro, ogni germe di razzismo, antisemitismo, discriminazione e intolleranza. A partire dai banchi di scuola. Perché la conoscenza, l’informazione e l’educazione rivestono un ruolo fondamentale nel promuovere una società giusta e solidale”. Questa convinzione è alla base delle iniziative che la nostra città di Chieri ha voluto organizzare per commemorare il Giorno della Memoria attraverso momenti fatti di riflessioni, parole, immagini, suoni, ricordi».

Come ogni anno, l’associazione “Carreum Potentia” organizza nella giornata di domenica 29 gennaio una visita guidata alla Chieri ebraica, con partenza alle 15,30 da piazza Umberto (Info: 388 356 25 72, info@carreumpotentia.it):

Educare alla Memoria

Educare alla Memoria – Giorno della Memoria 2023

Salone dell’Arengo del Broletto di Novara
giovedì 26 gennaio, 10.00

Rav Alberto Somekh interviene a Novara nell’incontro organizzato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, la Consulta provinciale degli studenti di Novara, dalla Prefettura, dal Comune e dall’Archivio di Stato di Novara.
L’intervento del rabbino sarà alle 10.20, intitolato “Riflettere sulla Shoah: la libertà della libertà”.

LOCANDINA

Omaggio al partigiano Alberto Finzi

Giorno della Memoria. Omaggio al partigiano Alberto Finzi
Città di Boves, Comunità ebraica di Torino

Auditorium Borelli, Piazza Italia, 64
mercoledì 25 gennaio, 20.30

Il Rabbino Capo di Torino, Ariel Finzi, ripercorrerà la vita di suo padre Alberto, il suo forte legame con la Città di Boves e gli eventi di quei terribili anni.
Maria Teresa Milano, ebraista, scrittrice e musicista di musica klezmer, porterà la sua esperienza accompagnata dal cantante e polistrumentista bovesano Luca Pellegrino.

LOCANDINA

La casa come luogo intimo e stato d’animo condiviso

La casa come luogo intimo e stato d’animo condiviso

Fondazione 1563 Arte e Cultura Compagnia San Paolo, MEIS

Circolo dei lettori – via Bogino, 9
martedì 31 gennaio, 18.00

Incontro con Sara Gomel. Una riflessione, che interseca la dimensione civi­le, etica e filosofica, sul significato della casa e degli spazi privati come pa­trimonio consapevole di un sentimento universale, nell’ambito di REMEM­BR-HOUSE, progetto incentrato sulla memoria della Shoah con la missione di favorire un pensiero sul passato come mezzo per far crescere cittadini consapevoli. 
A cura di: Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo, Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Sho­ah-MEIS, in collaborazione con Fondazione Circolo dei lettori. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito del Circolo dei Lettori.
Per informazioni scrivere a info@circololettori.it o telefonare a 011 890 4401.

“Conspiracy” di Frank Pierson – Camis De Fonseca

“Conspiracy” di Frank Pierson
Associazione Camis De Fonseca
via Pietro Micca 15
domenica 29 gennaio, 17.30

L’Associazione Camis De Fonseca invita alla proiezione del film ‘Conspiracy’ di Frank Pierson (2001) sulla conferenza di Wannsee, versione in italiano.
Il film è una cronistoria della conferenza che si tenne all’inizio del 1942, dove furono messi a punto gli aspetti organizzativi della “soluzione finale” della questione ebraica. Segue piccolo aperitivo.

LOCANDINA

Concerto per la Memoria – Museo Carcere Le Nuove

Concerto per la Memoria

Associazione Nessun uomo è un’isola ONLUS e i cori Ora è tempo di Gioia e La Bissoca

Museo Carcere Le Nuove – Via Borsellino, 3
sabato 28 gennaio, 20.30

Per dare voce a tutti i deportati italiani, ebrei, stranieri, donne, uomini, bambini che furono condannati a non avere una loro voce, una loro appar­tenenza all’umanità, a non essere nemmeno soggetti della propria memoria comunicativa, l’associazione Nessun uomo è un’isola, che gestisce il Museo Carcere Le Nuove di Torino, propone un concerto in collaborazione con i cori Ora è tempo di Gioia e La Bissoca.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazioni online sul sito www.museolenuove.it.
Per informazioni scrivere a segreteria@museolenuove.it.

Commemorazione ufficiale e Celebrazione del Giorno della Memoria

Venerdì 27 gennaio


09.30 | Commemorazione ufficiale e omaggio alle lapidi dei Caduti
Cimitero Monumentale – corso Regio Parco, 80 (ingresso consigliato)

Cerimonia istituzionale in ricordo dello sterminio del popolo ebraico, degli Internati Militari e di tutti i deportati nei campi nazisti.

11.30 | Celebrazione ufficiale del Giorno della Memoria
Sala Rossa, Palazzo Civico – piazza Palazzo di Città, 1 e online

Alla presenza del Sindaco, della Presidente del Consiglio Comunale e delle autorità.
La celebrazione verrà proposta in diretta streaming sui canali multimediali della Città di Torino

Per informazioni: cerimonialegabinettosindaco@comune.torino.it o telefonare a 011 011 22254

Concerto per il Giorno della Memoria con Raiz (Almamegretta) & Audi­torium band
Teatro Alfieri – piazza Solferino, 4
giovedì 26 gennaio, 21.00

Un concerto per la cittadinanza che si muoverà su differenti piani narrativi: quello più direttamente legato alla Shoah, con i brani di Franco Battiato, Bob Dylan, Francesco Guccini, Joy Division; quello della persecuzione delle minoranze (Rom, afroamericani, omossessuali) con autori come De André, De Gregori, Indigo Girls e, infine, il piano più contemporaneo con Amy Winehouse, Billy Joel, Beastie Boys. 
In questa occasione l’Auditorium Band sarà un quartetto: Gigi De Rienzo basso, Franco Giacoia chitarra, Osvaldo Di Dio chitarra e voce, Claudio Romano batteria, con ospite Raiz alla voce.
Il concerto sarà preceduto da un intervento dell’Onorevole Furio Colombo, estensore della Legge della Repubblica n. 211 del 2000 che ha istituito il Giorno della Memoria, e da Lidia Maksymowicz, che porterà la sua testimo­nianza di sopravvissuta al Campo di Concentramento di Auschwitz. 
A cura della Fondazione Polo del ‘900, in collaborazione con Auditorium Par­co della Musica di Roma.
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni scrivere a biglietteria@fdfgestioniattivitateatrali.com o telefonare a 011 562 3800. Il biglietto/invito dovrà essere ritirato presso la biglietteria del Teatro Alfieri nei giorni precedenti l’evento.