Dalla Scuola

Le morot e i bambini ringraziano di tutto cuore alcune signore dell’ Adei che, in onore della nascita di Giorgio Raso e di Daniel Ottolenghi, hanno donato alla Scuola dell’Infanzia molti oggetti utili alla didattica.

La Scuola dell’Infanzia ha potuto ricominciare in bellezza e in sicurezza grazie ai nuovi arredi generosamente donati dalla famiglia Even in onore dei propri figli che hanno frequentato questa scuola e a cui sono fortemente legati.

In questo periodo complicato di pandemia la Scuola ringrazia sentitamente il Prof. Sorani che volontariamente offre le sue conoscenze e competenze nell’ambito delle Storia ai ragazzi della Secondaria.

La Scuola ringrazia i chatanim per aver scelto di devolvere le offerte all’acquisto di materiale di ebraico ed ebraismo utilissimo per la didattica alla scuola Primaria e Secondaria.

La Scuola ringrazia la famiglia Levi per la raccolta avviata in onore di Tullio, per molti anni presidente della Comunità e sempre attento alle esigenze e ai bisogni della nostra scuola.

La Scuola ringrazia

Si ringrazia sentitamente l’ASSET per le borracce regalate a tutti gli allievi e insegnanti della Scuola in occasione della festa di Channukkà. il prezioso supporto dell’Associazione degli Ex Allievi ci ha permesso anche quest’anno di portare avanti attività molto apprezzate quali la biblioteca scolastica, i laboratori di coding e gli approfondimenti sulla Costituzione italiana, coinvolgendo degli specialisti delle diverse discipline. Si ringraziano i Chatanim Alessandro Rimini e Simone Disegni che, grazie alla raccolta avviata in loro onore, ci hanno permesso di offrire nuove risorse digitali e libri di testo per l’apprendimento dell’ebraico e dell’ebraismo agli alunni di prima primaria e prima secondaria. Grazie a tutti i donatori. Un caloroso Mazal Tov e un affettuoso ringraziamento agli sposi Miriam Sofia e Beniamino Parenzo per aver indirizzato alla Scuola le donazioni fatte in occasione del loro matrimonio. I contributi ricevuti hanno permesso di sostenere l’aggiornamento delle dotazioni per la didattica.

Note liete

Mazal tov a Tullio Levi per tanti anni Consigliere e Presidente della nostra Comunità in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Note liete

Auguriamo un affettuoso mazal tov,  in occasione del suo 90° compleanno, a Adriana (Nedelia) Lolli Tedeschi  da sempre impegnata per la nostra Comunità e per molti anni eccezionale insegnante presso la scuola elementare Colonna e Finzi.

Note liete

Berukhah haBa’ah a Vittoria Ester Segre, figlia di Alberto e Fanny Kadosh Drakulic, nata a Torino il 25 ottobre 2019 (27 tishrì 5780).

Auguriamo un affettuoso mazal tov,  in occasione del suo 90° compleanno, a Elena Ottolenghi Vita Finzi da sempre impegnata per la nostra Comunità e per molti anni Presidente delle Opere Pie Israelitiche.

Un anno per la cultura.

A nome della Comunità ebraica di Torino, ma anche del MEIS e della Fondazione Beni Culturali Ebraici, desidero far giungere a tutti i più calorosi auguri di Shanah Tovah uMetukah.
L’anno 5779, che accogliamo con gioia e colmi di speranze, si apre purtroppo in un quadro denso di gravi preoccupazioni per la virulenta rinascita in Europa e in Italia di fenomeni di intolleranza, di razzismo, di xenofobia, di antisemitismo e di autentico odio nei confronti di Israele, ai quali mai dalla fine della II Guerra Mondiale avevamo assistito in questa dimensione.
Occorre allora un impegno civile consapevole e forte da parte degli ebrei italiani per porre un argine a questa deriva e per porre le basi di un futuro più sereno, nel quale i valori di giustizia, di libertà e di solidarietà ritrovino il loro irrinunciabile posto al centro della vita delle nostre società.
Cultura e formazione, soprattutto dei giovani, dovranno svolgere un ruolo essenziale in questa direzione.
Il lavoro prezioso e incessante svolto dalle Comunità per lo sviluppo della vita ebraica, la diffusione della conoscenza della storia degli Ebrei in Italia, cui si dedica con grande impegno e professionalità il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale ebraico in tutte le Regioni del Paese, promosse con molteplici iniziative dalla Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia, rappresentano un baluardo importantissimo per contrastare i pericoli che ci circondano e per lavorare tutti insieme, abbandonando contrapposizioni oggi più che mai irresponsabili, per creare le premesse di un anno davvero colmo di benedizioni, che in questi giorni sacri invochiamo da Kadosh Baruch Hu.

Dario Disegni, presidente Comunità ebraica di Torino

(12 settembre 2018)