Nuovo Sito Web, Notizie, informazioni, Calendari, Documenti: Accessi

Questo nuovo sito, oltre a quanto visibile a tutti, ha moltissimi contenuti nuovi solo per gli iscritti:  Calendario degli eventi ed appuntamenti, Notizie, comunicazioni, documenti riservati agli iscritti.

Per accedere bisogna richiedere l’accesso, usando ‘Registrati‘ in alto a destra.

Una volta validato, l’accesso sarà tramite ‘Login‘.

Orario delle Officiature

Dettagli delle Officiature a Torino,

SHACHRITH (E MUSAF),
Tefillot della settimana
Shabbath e Festivi

Tempio Piccolo
Piazzetta Primo Levi, 12,
10125 Torino TO

              Venerdì, Sabato e Martedì         Entrata     Uscita
                   Minchah e ‘Arvith            del         del
                                                Sabato      Sabato
 GENNAIO
   1/4                 16.30                    ***         ***
   5/11                16.40                    16.44       17.54
   12/18               16.50                    16.52       18.02
   19/25               17.00                    17.01       18.11
   26/31               17.10                    17.10       18.21

 

SHACHRITH (E MUSAF)

        Lunedì e giovedì                             7.15
        Sabato                                       9.00
        Mercoledì 17 gennaio (Rosh Chodesh Shevat)   7.00
Negli altri giorni l’Ufficio Rabbinico è disponibile ad organizzare minian su richiesta.
Entrata/Uscita di Shabbat 12/13 gennaio (26 tevet) ore 16.52-18.02

Tefillot della settimana:

Venerdì 19 gennaio
Minchah e ‘Arvit
17.00
Sabato 20 gennaio (P. Bo)
Shachrit e Musaf
09.00
Sabato 20 gennaio
Minchah e ‘Arvit
17.00
Lunedì 22 gennaio
Shachrit
07.15
Martedì 23 gennaio
Minchah, Izkor settimanale e ‘Arvit
17.00
Giovedì 25 gennaio
Shachrit
07.15
Venerdì 26 gennaio
Minchah e ‘Arvit
17.10

Sabato mattina, dopo la lettura della Parashah, Rav Di Porto terrà la Derashah dal titolo: “Fare domande serve”

Venerdì, dopo la Kabbalat Shabbat, breve lezione di Rav Somekh dal titolo “Legami familiari”

Sabato, tra Minchah e ‘Arvit, breve lezione di Rav Di Porto dal titolo “Purim locali – III parte” Sabato mattina, dopo la Tefillah, il kiddush sarà offerto dalla famiglia Sadun in occasione del Bat Mitzwah di Alma

Nuovi Ingressi in Biblioteca

Novembre 2017

Anne Frank. Diario / Folman Ari ; Polonsky David ; traduzione di Laura Pignatti. – Torino : Einaudi, 2017. – 149 p. : in gran parte ill. ; 26 cm R.SHO.FOLA.2017
L’amicizia e la shoah / Hannah Arendt ; corrispondenza con Leni Yahil ; introduzione di Ilaria Possen-ti ; traduzione di Fabrizio Iodice. – Bologna : EDB, 2017. – 110 p. ; 17 cm G.I.201
Presidenti : le storie scomode dei fondatori delle squadre di calcio di Casale, Napoli e Roma / Adam Smulevich. – Firenze : Giuntina, 2017. – 136 p. : ill. ; 21 cm G.IV.220
Noi, i salvati / Georgia Hunter ; traduzione di Alessandro Storti. – Milano : Nord, 2017. – 452 p. : ill. ; 23 cm. G.IV.221
Presidenti : le storie scomode dei fondatori delle squadre di calcio di Casale, Napoli e Roma / Adam Smulevich. – Firenze : Giuntina, 2017. – 136 p. : ill. ; 21 cm G.IV.222
La scelta di Edith / Dr. Edith Eva Eger ; con Esmé Schwall Weigand ; con una prefazione di Philip Zimbardo ; traduzione di Lucia Corradini Caspani. – Milano : Corbaccio, 2017. – 351 p. ; G.IV.223
La strada di casa : il ritorno in Italia dei sopravvissuti alla shoah / Elisa Guida. – Roma : Viella, 2017. – 295 p., [6] carte di carte : ill. ; 21 cm G.IV.224
Novembre 2017 15
I viaggi di Daniel Ascher / Déborah Lévy-Bertherat ; traduzione di Margherita Botto. – Torino : Einau-di, 2017. – 150 p. ; 23 cm G.IV.225
Gli *ebrei di Rembrandt / Steven Nadler ; traduzione di Andrea Asioli. – Torino : Einaudi, 2017. – 275 p. : ill. ; 24 cm G.IV.226
Gli occhiali del sentimento : Ida Bonfiglioli: un secolo di storia nella memoria di un’ebrea ferrarese. – Firenze : Giuntina, 2017. – 137 p. ; 21 cm G.IV.227
Messia : 2002-2017 / [a cura di] Guido Ceronetti. – Milano : Adelphi, 2017. – 115 p. ; 18 cm G.I.203
La comunità ebraica di Napoli, 1864/2014 : centocinquant’anni di storia : Mostra bibliografica, ico. – Napoli : Giannini editore, 2016. – 244 p. : ill. ; 30 cm E.VIII.96
L’apporto degli ebrei all’assistenza sanitaria sul fronte della Grande Guerra : atti del conve-gno,. – Torino : Silvio Zamorani, 2017. – 191 p. : ill. ; 21 cm. G:IV.228
Cesare Jarach (1884-1916) : un economista ebreo nella Grande Guerra / [prefazione di Manuel Disegn. – Torino : Zamorani, 2017. – 95 p. : ill. ; 21 cm.G.IV.229
Homo deus : breve storia del futuro / Yuval Noah Harari ; traduzione dall’inglese di Marco Piani. – [Milano] : Saggi Bompiani, 2017. – 665 p. : ill. ; 21 cm G.IV.230
Da animali a dèi : breve storia dell’umanità / Yuval Noah Harari ; traduzione di Giuseppe Bernardi. – Milano : Bompiani, 2016. – 529 p. : ill. ; 20 cm.G.IV.231
Itamar K. : romanzo / Iddo Netanyahu ; traduzione di Leonardo Franchini. – Nardò : Besa, 2016. – 242 p. ; 21 cm. G.IV.232
L’uomo che sfidò i nazisti : la vera storia della coppia che ha salvato centinaia di ebrei dalla persecuzio-ne nazista / Artemis Joukowsky. – Roma : Newton Compton, 2017. – 318 p. : ill. ; G.IV.233 fare soggetto
Oskar Schindler il Giusto / Nicoletta Bortolotti. – San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2017. – 157 p. ; 19 cm V.SHO.BORN.2017
Il sabba intorno a Israele : fenomenologia di una demonizzazione / Niram Ferretti. – Torino : Lindau, 2017. – 224 p. ; 21 cm G.IV.234
La fratellanza nella tradizione biblica : 2. Caino e Abele / Davide Assael. – Verona : Fondazione Centro studi Campostrini, 2017. – 93 p. ; 21 cm G.IV.235

Newsletter Nuova

Assieme al nuovo sito web della Comunità è stato realizzato una nuova Newsletter.

Questa Newsletter verrà inviata periodicamente agli iscritti tramite e-mail per evidenziare:

  • Notizie ed informazioni
  • Eventi ed Appuntamenti nel calendario delle attività

Quando il formato del Newsletter è  riassuntiva, tutti i dettagli si trovano online seguendo i link.

 

Per vedere tutto per intero bisogna avere dei credenziali di accesso.  Si richiede questo con Registrati .

Una volta validato, l’accesso sarà tramite Login.

Calendario degli Appuntamenti – Eventi

Una delle funzionalità più innovativa in questo nuovo sito della Comunità è il Calendario degli Appuntamenti e degli Eventi.

Tutte le attività in Comunità o collegate alla Comunità sono consultabili sul Calendario (in base agli accessi permessi agli utenti iscritti).

Si possono scegliere il calendario per mese, per settimana, per giorno, sulla mappa o una lista.  Inoltre puoi anche filtrarlo in base alle vostre preferenze.

Per accedere bisogna richiedere l’accesso, usando ‘Registrati‘ in alto a destra.

Una volta validato, l’accesso sarà tramite ‘Login‘.

(altro…)

CHANUKKAH 5778 7° candela

Accensione della Chanukkia nella Sinagoga piccola

CHANUKKAH 5778 6° candela

Il 25 di Kislèv cade la festa di Channukkà –inaugurazione– che dura otto giorni.
Si chiama anche Chàg Haneròth –festa dei lumi-, Chàg Haorìm –festa delle luci– e Chàg Hamakkabìm –festa dei Maccabei-.
Era l’anno 165 a. E.V. quando Giuda, figlio del sacerdote Mattatià e soprannominato Maccabeo, dalle iniziali delle parole della frase: “Mi Kamòkha Baelìm Adon-i?” –Chi è pari a Te, o Signore?– entrò nel Tempio di Gerusalemme a capo dei suoi valorosi seguaci. Egli sapeva bene quale fosse il suo  compito: riconsacrare il Santuario al Signore e abbattere gli idoli fatti installare dal re Antioco IV Epifane di Siria, sotto il cui governo era caduta Èretz Israèl. Antioco, infatti, voleva che gli ebrei abolissero completamente l’osservanza della Torà e seguissero la religione e la cultura greca secondo le quali egli stesso era cresciuto. Molti ebrei morirono piuttosto che tradire la loro fede, ne è esempio, tra gli altri, il sacrificio di Anna e dei suoi sette figli. Ma col passare del tempo, gli animi erano giunti all’esasperazione e quando il vecchio Mattatià, appoggiato dai suoi figli, diede il segno della rivolta, molti non indugiarono a seguirlo.
Le forze di Israele, sotto il comando di Giuda, riuscirono finalmente ad affrontare e sopraffare il nemico, entrando a Gerusalemme.
Il Talmùd racconta che quando riconsacrarono il Tempio, trovarono una piccola ampolla di olio puro, col sigillo del Sommo Sacerdote. L’olio poteva bastare per un solo giorno, ma avvenne un grande miracolo: l’olio bruciò per otto giorni, diffondendo una bellissima luce e dando così la possibilità ai Sacerdoti di prepararne dell’altro nuovo. Allora fu proclamato che il 25 Kislèv, giorno in cui si inaugurò di nuovo il Tempio, si festeggiasse l’avvenimento, per tutti i tempi. Ancora oggi si accendono i lumi per otto sere, in ricordo non solo del miracolo dell’olio, ma soprattutto per un altro miracolo: pochi ebrei, con l’aiuto del Signore, riuscirono a sconfiggere l’esercito potente dei siriani.
Accensione della lampada
La prima sera si accende un solo lume a partire dal lato destro della lampada; ogni sera, per otto sere, si aggiunge un lume in più, accendendo da sinistra a destra. I lumi devono rimanere accesi per almeno mezz’ora.
La lampada di Chanukkà è formata da otto lumi che devono essere tutti in fila, più uno, a sé stante, che è chiamato shammàsh –servitore-; questo ci serve non solo per accendere tutti gli altri, ma anche per darci una luce in più di cui possiamo usufruire. Infatti, nell’accendere la lampada, noi recitiamo “Haneròth hallàlu” in cui si dice che: “Questi lumi sono sacri e non ci è permesso di servircene ma solo di guardarli, al fine di rendere omaggio al Signore per i miracoli e i prodigi e le vittorie da Lui operate”.
I bimbi giocano con le trottole –sevivòn-, come usavano fare, a quel tempo, i bimbi ebrei; essi studiavano la Torà di nascosto e, all’arrivo delle guardie del re, facevano finta di giocare con le trottole.
Di Chanukkà si usa scambiarsi doni, regalare monete ai bimbi, e mangiare tante buone frittelle.